Trittico praghese

Johannes Urzidil ha saputo in questo libro, forse il pi intenso nella sua vasta opera, raccontare una citt quasi fosse una persona , rifrangendola in storie che si compongono in un trittico, con predella e cuspide E sono tutte storie dove respiriamo in ogni riga l aria del luogo, Praga, citt affascinante e demonica, onirica e priva di realt ma anche corposa e sanguiJohannes Urzidil ha saputo in questo libro, forse il pi intenso nella sua vasta opera, raccontare una citt quasi fosse una persona , rifrangendola in storie che si compongono in un trittico, con predella e cuspide E sono tutte storie dove respiriamo in ogni riga l aria del luogo, Praga, citt affascinante e demonica, onirica e priva di realt ma anche corposa e sanguigna, bella e maledetta, seducente e opprimente, citt dell a e dell odio, di un ossessivo legame ombelicale, di un fantasma ineliminabile Magris Quando pubblic il Trittico, nel 1960, Urzidil era da anni emigrato in America e cittadino americano Ma nella sua mente persistevano il timbro della giovinezza, un po come accadde a I.B Singer, e la familiarit con i suoi fantasmi, che potevano anche chiamarsi Franz Kafka fu Urzidil, di fatto, a tenere il discorso commemorativo dopo la morte dello scrittore Con il suo occhio internazionale, che sta dietro alle nazioni, non sopra n sotto , curioso di ogni dettaglio e di ogni colore Urzidil ha composto queste storie praghesi obbedendo all elusiva casualit della vita, senza attenuare, anzi suscitando col tatto discreto della sua prosa, quanto di spigoloso, di rude, di inquietante le impregnava, e tuttavia osservandole ormai da una sapiente distanza, quella di chi pu dire, come qui si legger Il mondo un ponte Attraversalo, ma non stabilirvi la tua dimora.
Trittico praghese Johannes Urzidil ha saputo in questo libro forse il pi intenso nella sua vasta opera raccontare una citt quasi fosse una persona rifrangendola in storie che si compongono in un trittico con prede

  • Title: Trittico praghese
  • Author: Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia
  • ISBN: 9788845909887
  • Page: 431
  • Format: Paperback
    • ¾ Trittico praghese || ↠ PDF Read by ✓ Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia
      431 Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia
    • thumbnail Title: ¾ Trittico praghese || ↠ PDF Read by ✓ Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia
      Posted by:Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia
      Published :2018-05-25T15:31:21+00:00

    About the Author

    Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia

    Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Trittico praghese book, this is one of the most wanted Johannes Urzidil Claudio Magris Elisabetta Dell'Anna Ciancia author readers around the world.

    818 Comment

    • trovateOrtensia said:
      Aug 21, 2018 - 15:31 PM

      Dalla postfazione di Claudio Magris:"Come i maestri chassidici, Urzidil aveva il dono di trasformare la vita in racconto e il racconto in realtà; () amava tutte le gioie della transitorietà, con la fedeltà del piccolo rivo che scorre sereno verso la foce: "Il mondo" - dice il Trittico - "è un ponte. Attraversalo, ma non stabilirvi la tua dimora".

    • Rosenkavalier said:
      Aug 21, 2018 - 15:31 PM

      Urzidil, il robivecchi praghese Questo libro è uno scatolone pieno di gemme preziose buttate dentro alla rinfusa che, come pietruzze di un caleidoscopio, compongono quei bei disegni che, almeno apparentemente, non ricordano niente che esista in natura.Sono storie di persone che Urzidil ha conosciuto nella Praga dell'inizio del XX secolo. Alcune sono persone realmente esistite, alcune molto note (Kafka, Werfel, Brand).Altre sono misconosciute ma potenti incarnazioni del bizzarro spirito praghese [...]

    • Carloesse said:
      Aug 21, 2018 - 15:31 PM

      Che dire? Un atto di amore verso una Praga indimenticabile negli occhi e nel cuore di chi la aveva abbandonata da molti anni.Libro costruito come un vero trittico dipinto in cui i racconti rispettano (per disposizione, per dimensioni e per importanza) le posizioni dei quadri (tavola centrale, le due laterali ,con tanto di predella a mo'di introduzione e cuspide per chiudere).Una grande prova di un grande scrittore e della centralità di Praga nella storia della grande letteratura europea.

    Leave a Reply